Vai al contenuto
Home » Legislazione di base.

Legislazione di base.

Per:

Materia: una questione di legislazione.

Gentili signore/signori.

Come è noto nello Stato di Israele, come in molti altri luoghi, ci sono molte popolazioni che hanno difficoltà a sopravvivere e sono in gravi difficoltà finanziarie, come gli anziani o i disabili.

Ho la questione se la composizione della questione nel quadro di una legge fondamentale globale possa portare a un miglioramento della situazione. Intendo l’emanazione della “Legge fondamentale dei diritti sociali” – che, come sapete, è stata citata negli anni anche dai vari media.

Sollevo la questione riguardo a questa legge in quanto persona che ha partecipato alla lotta dei disabili in Israele dal 2007 – e sarei interessato a sapere qual è la vostra opinione in merito.

Saluti,

Asaf Benjamin.

A. Di seguito è riportata un’e-mail che ho inviato al giornalista di Keren Neubach. Purtroppo quest’ultimo non ha risposto alla mia richiesta.

 

—– Un messaggio inoltrato —–

Di:Assaf Benjamin < assaf197254@yahoo.co.il >

a: kereneubach@gmail.com < kereneubach@gmail.com >

Inviato il:mercoledì 7 settembre 2022 alle 23:21:07 PMGMT+3

Argomento:Le mie lettere alla signora Karen Neubach.

 

Saluti alla signora Keren Neubach:

Materia: Problema di monitoraggio della droga.

Cara signora .

Io, Asaf Binyamini, 49 anni, vivo in alloggi protetti per disabili mentali dell’associazione “Reot” a Gerusalemme – nell’ambito di alloggi per disabili mentali nella comunità che gestisce un paniere riabilitativo per conto del Ministero della Salute .

Prendo farmaci psichiatrici – e negli ultimi anni è emersa una realtà insopportabile in cui gli psichiatri dei centri di salute mentale hanno smesso di monitorare i farmaci psichiatrici (so che questo suonerà un po’ assurdo – ma sfortunatamente questa è la realtà che incontro più e più volte) . Ma dal momento che vivo con un reddito molto basso – un’indennità di invalidità dell’Istituto nazionale di previdenza – mi è impossibile andare dai medici in privato.

Ma oggi non c’è altra alternativa, visto che anche gli psichiatri dei centri di salute mentale non sono più un indirizzo per me, per due motivi:

1) Approccio problematico alla cura – ogni volta che si arriva in stazione, i malati di mente vengono automaticamente trattati come persone con disabilità mentali – cosa che porta a un totale disascolto da parte dei medici. Dal momento in cui sarei arrivato in stazione, i medici partirebbero dal presupposto che saprebbero esattamente di quali problemi soffro senza conoscermi nemmeno una conoscenza superficiale o minima. Ciò ha portato più e più volte a pratiche di trattamento scorrette applicate a me e anche alla mia incapacità di collaborare con l’atteggiamento denigratorio che ne derivava. E per di più: anche nei casi in cui il personale della clinica o i medici mi conoscessero, il trattamento comunque non è cambiato – il che ha impedito ogni possibilità di cura o aiuto e scontri senza fine con il personale che presumibilmente” Lascerei lo stesso “tracciamento” Presumibilmente per prevenire ulteriori danni e inutili angosce mentali con il pretesto di “aiuto” o “trattamento”. So che questa è una generalizzazione, ma cosa puoi fare, questa è la realtà. Lascerei lo stesso “tracciamento” Presumibilmente per prevenire ulteriori danni e inutili angosce mentali con il pretesto di “aiuto” o “trattamento”. So che questa è una generalizzazione, ma cosa puoi fare, questa è la realtà.

2) Condizioni di salute fisica – all’inizio del 1998 ho avuto un incidente sul lavoro presso l’hotel “Larom” di Gerusalemme dove lavoravo all’epoca per circa tre mesi nell’ambito di un progetto dell’organizzazione “Alvin Israel” – e da allora ho ha sviluppato una serie di problemi fisici di cui l’Istituto nazionale di previdenza non riconosce nessuno. Inoltre, al momento non esiste nessun altro ente o ufficio governativo che riconosca questo danno.

Da quell’incidente, le mie condizioni sono lentamente ma continuamente e costantemente peggiorate – e oggi ho raggiunto uno stato in cui anche arrivare fisicamente ai centri di salute mentale è per me una questione sempre più difficile e problematica.

Una cassa sanitaria generale di cui sono socio, e anche il Ministero della Salute, hanno affermato di non avere una soluzione per questa situazione e di non avere un servizio psichiatrico che lavori a casa.

 

Negli ultimi mesi ho cercato di trovare una soluzione in un modo leggermente diverso: andando da un farmacologo. Ma si è scoperto che il farmacologo che ho visitato poteva aiutarmi solo in parte e che, poiché non è uno psichiatra, non aveva la capacità di aiutarmi a risolvere i farmaci psichiatrici che stavo assumendo.

Inoltre: mi è apparso chiaro che a causa del numero esiguo di medici che operano in questo campo (a scopo illustrativo: nell’intera metropoli di Gerusalemme e dintorni ci sono solo 2 medici in questo campo – il medico nella sua clinica I visitata in medicina pubblica e un altro medico che si può raggiungere privatamente, quando ogni visita costa parecchie centinaia di shekel che non sono in grado di pagarli, e non so se lo fa anche a casa – e per ovvi motivi mi non scrivo qui i nomi di questi medici o i nomi delle istituzioni mediche in cui lavorano) – quindi il monitoraggio farmacologico non è possibile nella realtà odierna. Come sapete, esiste anche un sottocampo in farmacologia chiamato farmacologia psichiatrica,

 

E per riassumere: queste circostanze portano una persona nella mia situazione, che ha bisogno dei servizi di uno psichiatra che lavora a casa in un vicolo cieco – e nonostante l’urgenza di monitorare i farmaci che sto assumendo, al momento non mi viene offerto alcun soluzione ragionevole.

Devo sottolineare che c’è davvero uno psichiatra nel contesto della salute mentale della comunità – tuttavia, si rifiutano ostinatamente di permetterle di rimanere a casa mia – cosa che avrebbe potuto risolvere il problema almeno temporaneamente. Questo rifiuto è stato dato proprio così e senza alcuna ragione – e in una dimostrazione di completa indifferenza per le mie condizioni e per il fatto che la mancanza di follow-up sul farmaco potrebbe persino mettere in pericolo la mia vita.

Comunque sto cercando una soluzione. Hai un’idea per una soluzione che si può ancora trovare in questa situazione?

Premetto che so che sei un giornalista e non un medico, quindi non ti chiedo consigli medici. Questa è una difficoltà burocratica che non mi permette di ricevere le cure di cui ho bisogno – e forse lei avrà l’opportunità di aiutarmi in questa materia. Sarò anche pronto per andare in onda se questo è necessario.

Vorrei sottolineare che scrivo queste cose come qualcuno che ascolta molti dei programmi che presentate e apprezza molto anche le vostre attività pubbliche e mediatiche su questioni relative alla salute mentale. Ho ascoltato molti degli articoli che hai preparato sull’argomento – e siccome tutti i ministeri del governo non mi offrono una soluzione e non fanno altro che trasferirmi avanti e indietro dall’uno all’altro, allora chissà – forse il tuo intervento può aiutare in questo materia che è rimasta bloccata per molti mesi.

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso A-appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero ID: 029547403.

2) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il

e: asb783a@gmail.com

e: assaf197254@yahoo.co.il

e: ass.benyamini@yandex.com

e: assaf002@mail2world.com

e: assaffff@protonmail.com

e: benyamini@yandex.com

e: assafbenyamini@163.com

3) Il setting terapeutico in cui mi trovo:

Associazione “Reut”-Ostello “Avivit”,

Ha Avivit St. 6,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9650816.

I numeri di telefono negli uffici dell’ostello: 972-2-6432551. e: 972-2-6428351.

L’indirizzo e-mail dell’ostello:

avivit6@barak.net.il

L’assistente sociale dell’ostello, che lavora come governante nel mio appartamento: la sig.

Sara Stora-972-55-6693370.

4) Il medico di famiglia con il quale sono monitorato:

Dott. Brandon Stewart,

“Servizi sanitari Clalit” – clinica “HATAYELET”,

Via Daniel Yanovsky 6,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9338601.

Il numero di telefono negli uffici della clinica: 972-2-6738558.

Numero di fax negli uffici della clinica: 972-2-6738551.

B. Di seguito la mia corrispondenza con il gruppo Facebook:

le alabarde, gli assistenti e il mio mestiere per laboratori, ritiri, feste ed eventi“.

Il team di amministrazione ha rifiutato il tuo post nel gruppo Aiutanti, assistenti e professionisti per seminari, ritiri, festival ed eventi.

3 ore fa

Assaf benyamini ha riunito aiutanti, assistenti e professionisti per workshop, ritiri, festival ed eventi

7 settembre alle 22:43 ·

A: “Aiutanti, assistenti e professionisti per workshop, ritiri, festival ed eventi”.

Materia: lezioni registrate.

Gentili signore/signori..

Possiedo il blog multilingue https://disability5.comche affronta i temi della malattia e della disabilità.

Il blog è stato costruito in un sistema di wordpress.org – e archiviato sui server di server24.co.il

Sto cercando un sito web dove poter trovare registrazioni di lezioni utilizzabili senza problemi di copyright (simile, ad esempio, al sito web di Google Scholar nell’area degli articoli).

Conoscete un servizio del genere?

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso A-appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

feedback

Non rilevante per il gruppo

C. Di seguito sono riportati 2 messaggi che ho lasciato sulla pagina Facebook del giornalista Esti Perez Ben-Ami:

1)Asaf Benjamin

Alla signora Esti Perez Ben-Ami, saluti: ascolto ogni giorno il talk show radiofonico

בחצי היוםEdith è crollata e ha subito un ictus durante i suoi viaggi Wilson ha preso il suo posto. Anche se lei Come accennato, non fu eletta in nessun processo democratico tra gli anni 1919 e 1920 – dopotutto, durante questo periodo fu presidente a tutti gli effetti – l’unica presidente donna finora nella storia americana. Cordiali saluti, Asaf Binyamini.

2)Asaf Benjamin

Allego la voce pertinente da Wikipedia:https://he.wikipedia.org/…/%D7%90%D7%93%D7%99%D7%AA_%D7…

(la voce è in ebraico (עברית-la mia prima lingua)-ma sono sicuro che può essere trovata quasi in tutte le lingue)

D. Di seguito la lettera, che ho inviato a “bipolare – cosa interessa a chi ha disturbi dell’umore – depressione, ansia e depressione maniacale”.

 

Asaf Benjamin< assaf197254@yahoo.co.il >

a:

bipolarit@mania-depression.co.il

Lunedì 12 settembre alle 16:18

A: “Bipolare – ciò che interessa a chi ha disturbi dell’umore – depressione, ansia e depressione maniacale”.

Materia: Problema di monitoraggio della droga.

Gentili signore/signori.

Io, Asaf Binyamini, 49 anni, vivo in alloggi protetti per disabili mentali dell’associazione “Reot” a Gerusalemme – nell’ambito di alloggi per disabili mentali nella comunità che gestisce un paniere riabilitativo per conto del Ministero della Salute .

Prendo farmaci psichiatrici – e negli ultimi anni è emersa una realtà insopportabile in cui gli psichiatri dei centri di salute mentale hanno smesso di monitorare i farmaci psichiatrici (so che questo suonerà un po’ assurdo – ma sfortunatamente questa è la realtà che incontro più e più volte) . Ma dal momento che vivo con un reddito molto basso – un’indennità di invalidità dell’Istituto nazionale di previdenza – mi è impossibile andare dai medici in privato.

Ma oggi non c’è altra alternativa, visto che anche gli psichiatri dei centri di salute mentale non sono più un indirizzo per me, per due motivi:

1) Approccio problematico alla cura – ogni volta che si arriva in stazione, i malati di mente vengono automaticamente trattati come persone con disabilità mentali – cosa che porta a un totale disascolto da parte dei medici. Dal momento in cui sarei arrivato in stazione, i medici partirebbero dal presupposto che saprebbero esattamente di quali problemi soffro senza conoscermi nemmeno una conoscenza superficiale o minima. Ciò ha portato più e più volte a pratiche di trattamento scorrette applicate a me e anche alla mia incapacità di collaborare con l’atteggiamento denigratorio che ne derivava. E per di più: anche nei casi in cui il personale della clinica o i medici mi conoscessero, il trattamento comunque non è cambiato – il che ha impedito ogni possibilità di cura o aiuto e scontri senza fine con il personale che presumibilmente” Lascerei lo stesso “tracciamento” Presumibilmente per prevenire ulteriori danni e inutili angosce mentali con il pretesto di “aiuto” o “trattamento”. So che questa è una generalizzazione, ma cosa puoi fare, questa è la realtà. Lascerei lo stesso “tracciamento” Presumibilmente per prevenire ulteriori danni e inutili angosce mentali con il pretesto di “aiuto” o “trattamento”. So che questa è una generalizzazione, ma cosa puoi fare, questa è la realtà.

2) Condizioni di salute fisica – all’inizio del 1998 ho avuto un incidente sul lavoro presso l’hotel “Larom” di Gerusalemme dove lavoravo all’epoca per circa tre mesi nell’ambito di un progetto dell’organizzazione “Alvin Israel” – e da allora ho ha sviluppato una serie di problemi fisici di cui l’Istituto nazionale di previdenza non riconosce nessuno. Inoltre, al momento non esiste nessun altro ente o ufficio governativo che riconosca questo danno.

Da quell’incidente le mie condizioni sono lentamente ma continuamente e costantemente peggiorate – e oggi sono arrivato a una situazione in cui anche l’arrivo fisico alle postazioni di salute mentale è per me una questione difficile e sempre più problematica.

Una cassa sanitaria generale di cui sono socio, e anche il Ministero della Salute, hanno affermato di non avere una soluzione per questa situazione e di non avere un servizio psichiatrico che lavori a casa.

 

Negli ultimi mesi ho cercato di trovare una soluzione in un modo leggermente diverso: andando da un farmacologo. Ma si è scoperto che il farmacologo che ho visitato poteva aiutarmi solo in parte e che, poiché non è uno psichiatra, non aveva la capacità di aiutarmi a risolvere i farmaci psichiatrici che stavo assumendo.

Inoltre: mi è apparso chiaro che a causa del numero esiguo di medici che operano in questo campo (a scopo illustrativo: nell’intera metropoli di Gerusalemme e dintorni ci sono solo 2 medici in questo campo – il medico nella sua clinica I visitata in medicina pubblica e un altro medico che si può raggiungere privatamente, quando ogni visita costa parecchie centinaia di shekel che non sono in grado di pagarli, e non so se lo fa anche a casa – e per ovvi motivi mi non scrivo qui i nomi di questi medici o i nomi delle istituzioni mediche in cui lavorano) – quindi il monitoraggio farmacologico non è possibile nella realtà odierna. Come sapete, esiste anche un sottocampo in farmacologia chiamato farmacologia psichiatrica,

E per riassumere: queste circostanze portano una persona nella mia situazione, che ha bisogno dei servizi di uno psichiatra che lavora a casa in un vicolo cieco – e nonostante l’urgenza di monitorare i farmaci che sto assumendo, al momento non mi viene offerto alcun soluzione ragionevole.

Devo sottolineare che c’è davvero uno psichiatra nel contesto della salute mentale della comunità – tuttavia, si rifiutano ostinatamente di permetterle di rimanere a casa mia – cosa che avrebbe potuto risolvere il problema almeno temporaneamente. Questo rifiuto è stato dato proprio così e senza alcuna ragione – e in una dimostrazione di completa indifferenza per le mie condizioni e per il fatto che la mancanza di follow-up sul farmaco potrebbe persino mettere in pericolo la mia vita.

Comunque sto cercando una soluzione. Hai un’idea per una soluzione che si può ancora trovare in questa situazione?

Saluti,

Asaf Binyamin,

Via Costarica 115,

Ingresso A-appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

post scriptum. 1) Il mio numero ID: 029547403.

2) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il

e: asb783a@gmail.com

e: assaf197254@yahoo.co.il

e: ass.benyamini@yandex.com

e: assaf002@mail2world.com

e: assaffff@protonmail.com

e: benyamini@yandex.com

e: assafbenyamini@163.com

3) Il setting terapeutico in cui mi trovo:

Associazione “Reut”-Ostello “Avivit”,

Ha Avivit St. 6,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9650816.

I numeri di telefono negli uffici dell’ostello: 972-2-6432551. e: 972-2-6428351.

L’indirizzo e-mail dell’ostello:

avivit6@barak.net.il

L’assistente sociale dell’ostello, che lavora come governante nel mio appartamento: la sig

Sara Stora-972-55-6693370.

La psichiatra del team dell’ostello: la dottoressa Katia Levin.

4) Il medico di famiglia con il quale sono monitorato:

Dott. Brandon Stewart,

“Klalit Health Services” – la clinica del lungomare,

Strada

Daniel Yanovsky 6,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9338601.

Il numero di telefono negli uffici della clinica: 972-2-6738558.

Numero di fax negli uffici della clinica: 972-2-6738551.

E. Di seguito è riportato l’inizio di una lettera, che sto inviando in vari luoghi:

Per:

Materia: consiglio giornalistico.

Gentili signore/signori.

Nel 2007 mi sono unito alla lotta dei disabili in Israele e dal 10 luglio 2018 lo faccio come parte del movimento “Natagver” a cui mi sono unito. Nel movimento “Nategber” cerchiamo di promuovere i diritti dei “disabili trasparenti” – persone come me che soffrono di disabilità e gravi problemi di salute non visibili all’esterno – che causa discriminazione anche nei confronti di altre persone disabili .

Preciso che i successi nell’avanzare la lotta sono stati estremamente limitati, e anche oggi (scrivo queste parole giovedì 16 giugno 2022) le varie autorità dello Stato di Israele non collaborano con noi – e non fanno altro che rimandaci avanti e indietro dall’uno all’altro.

Dopo molti appelli ai media israeliani e gli articoli in esso pubblicati (ad alcuni dei quali ha partecipato anche l’autore di questa lettera) non hanno aiutato, ho pensato di tentare un’altra linea d’azione: un appello ai media stranieri al di fuori dello Stato di Israele, nel tentativo di trovare giornalisti da diverse parti del mondo che mostrino interesse per l’argomento.

Pertanto, vorrei chiedervi: avete qualche idea sui modi in cui questo può essere fatto?

Saluti,

Asaf Benjamin.

 

F. Di seguito alcune parole esplicative sul movimento sociale a cui ho aderito il 10 luglio 2018, come sono apparse sulla stampa:

Tatiana Kaduchkin, cittadina comune, ha deciso di fondare il movimento ‘Natgver’ per aiutare coloro che lei chiama i ‘disabili trasparenti’. Finora, circa 500 persone provenienti da tutto il Paese hanno aderito al suo movimento. In un’intervista a Yoman di Canale 7, parla del progetto e di quei disabili che non ricevono un’assistenza adeguata e sufficiente dalle agenzie competenti, semplicemente perché trasparenti.

Secondo lei, la popolazione disabile può essere divisa in due gruppi: disabile con sedia a rotelle e disabile senza sedia a rotelle. Definisce il secondo gruppo come “disabili trasparenti” perché, secondo lei, non ricevono gli stessi servizi dei disabili in sedia a rotelle, anche se sono definiti con una disabilità del 75-100 per cento.

Queste persone, spiega, non possono guadagnarsi da vivere da sole e hanno bisogno dell’aiuto dei servizi aggiuntivi a cui hanno diritto le persone disabili con sedia a rotelle. Ad esempio, i disabili trasparenti percepiscono un’indennità di invalidità ridotta dall’Assicurazione nazionale, non percepiscono alcuni supplementi come l’indennità per servizi speciali, l’indennità di accompagnamento, l’indennità di mobilità e ricevono anche un’indennità inferiore dal Ministero dell’Abitazione.

Secondo la ricerca condotta da Kaduchkin, questi disabili trasparenti hanno fame di pane nonostante il tentativo di affermare che nell’Israele del 2016 non ci sono persone affamate di pane. La ricerca che ha condotto afferma anche che il tasso di suicidi tra loro è alto. Nel movimento da lei fondato, lavora per inserire i disabili trasparenti nelle liste di attesa per l’edilizia popolare. Questo perché, secondo lei, di solito non entrano in queste liste anche se dovrebbero essere ammissibili. Tiene parecchi incontri con membri della Knesset e partecipa anche a riunioni e discussioni di commissioni competenti della Knesset, ma secondo lei coloro che possono aiutare non ascoltano e coloro che ascoltano sono all’opposizione e quindi non possono aiuto.

Ora invita sempre più persone disabili “trasparenti” ad unirsi a lei, a contattarla affinché possa aiutarle. A suo avviso, se la situazione continua come è oggi, non ci sarà scampo da una manifestazione di persone disabili che reclameranno i loro diritti e le condizioni di base per il loro sostentamento.

G. Puoi contattare la direttrice del movimento “Nitgaber”, la signora Tatiana Kaduchkin, dalla domenica al giovedì dalle 11:00 alle 20:00 ora dell’ISRAELE, ad eccezione delle festività ebraiche e delle varie festività israeliane.

I numeri di telefono che puoi utilizzare per contattare

lei: 972-52-3708001. e: 972-3-5346644.

H. Di seguito è riportato l’inizio di una lettera, che sto inviando in vari luoghi:

Per:

Materia: idee per gli script.

Gentili signore/signori.

Ho scritto le 9 storie di fantasia scritte qui – e sto cercando siti web che tengano una sorta di “competizione” tra utenti che offrano idee per l’industria cinematografica o televisiva a cui possono essere presentate tali storie.

Conoscete tali siti Web?

Saluti,

Asaf Benjamin.

 

Storia numero 1 – Temperature mortali:

 

L’anno è il 2070. La crisi climatica nello Stato di Israele e in tutto il mondo si sta intensificando, tuttavia, l’umanità è riuscita a superare problemi come la scarsità d’acqua attraverso mezzi tecnologici e trovare un modo per sostenere anche l’agricoltura in queste condizioni. Durante tutto l’anno la temperatura nello Stato di Israele (in tutto il paese) sale a 90 gradi Celsius nel pomeriggio ea circa 70 gradi Celsius di notte. In una tale realtà, le persone non possono esistere senza speciali dispositivi di protezione: senza di essi, una persona è effettivamente condannata a morte. Ma questa è un’attrezzatura scientifica sofisticata e costosa – e nello Stato di Israele si sta sviluppando un dibattito pubblico che affronta la questione di quali gruppi dovrebbe essere consentito, o meno, l’accesso a questa attrezzatura: Will persone che hanno commesso crimini e danneggiato la società , hai anche il diritto di usarlo? Lo stato dovrebbe finanziare le attrezzature costose e salvavita per tutti o dovrebbe definire per legge chi le riceverà e chi no (e non ci sono attrezzature alternative per questo scopo, nonostante gli infiniti tentativi degli scienziati di svilupparle)? E qual è l’atteggiamento dell’ordinamento nei confronti di coloro che impediscono ad un’altra persona di accedere ai dispositivi di protezione, inavvertitamente o intenzionalmente? E se lo Stato di Israele assiste in questa materia i paesi del terzo mondo in cui l’attrezzatura è mancante o malfunzionante – che causa una mortalità di massa – o a causa del suo prezzo elevato, lo Stato di Israele è obbligato a fornire questa protezione prima di tutto ai propri cittadini – indipendentemente dalla loro appartenenza politica o ideologica? E come i media: radio, televisione,

E ci sono altri dilemmi legati allo stesso dispositivo di protezione: in alcune delle fabbriche che lo producono si utilizza olio prodotto da animali non kosher, che è una parte essenziale del processo produttivo, senza il quale non si può ottenere il prodotto finale. I capi rabbini non consentono l’uso di questa attrezzatura per motivi halachici – e quindi il pubblico religioso e ultraortodosso ha trovato il modo di produrre lo stesso equipaggiamento protettivo utilizzando solo olio prodotto da animali kosher – il che rende l’intero processo di produzione notevolmente più costoso . In questa situazione, sorgono tensioni tra il pubblico laico, che afferma di non essere pronto a finanziare le spese di produzione in eccesso, e il pubblico ultra-ortodosso, che afferma che poiché lo Stato di Israele è lo stato del popolo ebraico, e per preservare il carattere ebraico dello stato, l’intero pubblico deve partecipare a questi costi in eccesso. La necessità di finanziare quelle imprese speciali sorge anche nei vari sistemi elettorali, in mezzo a dibattiti aspri, molto appassionati e senza fine tra i vari partiti. Naturalmente, anche tra i musulmani nel mondo,

E ci sono anche conseguenze geopolitiche: una parte considerevole dei musulmani in Europa, che nel frattempo sono diventati la maggioranza nel continente, sostiene le proprie fabbriche con tutti i costi in eccesso. Le popolazioni cristiane si rifiutano di obbedire – e di conseguenza assistiamo a conflitti incessanti che sfociano in vere e proprie guerre di religione. La situazione nel continente raggiunge il caos totale e l’intervento delle potenze non fa che esacerbare la situazione a causa degli interessi contrastanti quando ciascuna potenza interviene per assistere un’altra parte nei combattimenti. Lo Stato di Israele non interferisce in ciò che sta accadendo, tuttavia, i servizi di sicurezza nello Stato di Israele sono molto preoccupati per questo a causa della relativa vicinanza di alcune delle aree in cui si svolgono le battaglie nella stessa Unione Europea che ha cessato di funzionare a livello civile in ogni modo – ed è diventata un’arena di combattimenti senza fine in cui cadono molte vittime. In Israele vengono compiuti molti sforzi per salvare le popolazioni ebraiche dalle zone di battaglia e aiutarle a immigrare in Israele – tuttavia, a causa delle ingenti risorse che lo stesso Stato di Israele è costretto a pagare per la produzione dei dispositivi di protezione, rimane un budget molto contenuto per i servizi di sicurezza che si occupano di queste attività. Gli operai delle industrie della difesa partecipano a grandi manifestazioni, hanno organizzato una grande protesta pubblica che dura da molti anni e non credono allo Stato di Israele perché non ci sono abbastanza budget per le operazioni di salvataggio. Queste proteste non hanno successo e secondo i manifestanti i vari governi israeliani mostrano una totale indifferenza nei loro confronti. Sono dispiaciuti e, vista questa situazione insopportabile in cui le operazioni di soccorso non possono essere finanziate, i servizi di sicurezza israeliani cercano costantemente di trovare modi innovativi e creativi per salvare gli ebrei che sono stati catturati nelle zone di battaglia della sanguinosa Europa: un tentativo di raccogliere fondi attraverso associazioni speciali, nonché un appello ai giovani che sono informati nei campi della tecnologia in osservazione per idee innovative e creative per queste operazioni di salvataggio. Queste proteste non hanno successo e secondo i manifestanti i vari governi israeliani mostrano una totale indifferenza nei loro confronti. Sono dispiaciuti e, vista questa situazione insopportabile in cui le operazioni di soccorso non possono essere finanziate, i servizi di sicurezza israeliani cercano costantemente di trovare modi innovativi e creativi per salvare gli ebrei che sono stati catturati nelle zone di battaglia della sanguinosa Europa: un tentativo di raccogliere fondi attraverso associazioni speciali, nonché un appello ai giovani che sono informati nei campi della tecnologia in osservazione per idee innovative e creative per queste operazioni di soccorso. Queste proteste non hanno successo e secondo i manifestanti i vari governi israeliani mostrano una totale indifferenza nei loro confronti. Sono dispiaciuti e, vista questa situazione insopportabile in cui le operazioni di soccorso non possono essere finanziate, i servizi di sicurezza israeliani cercano costantemente di trovare modi innovativi e creativi per salvare gli ebrei che sono stati catturati nelle zone di battaglia della sanguinosa Europa: un tentativo di raccogliere fondi attraverso associazioni speciali, nonché un appello ai giovani che sono informati nei campi della tecnologia in osservazione per idee innovative e creative per queste operazioni di soccorso.

 

Storia numero 2 – Fattoria di insetti:

 

Nelle industrie militari di tutto il mondo si sta sviluppando un nuovo tipo di arma: gli insetti elettronici volanti, controllati a distanza dai computer. I chip installati in questo minuscolo insetto sono programmati per “sedersi” su un bersaglio specifico (es: soldati dell’esercito nemico) e iniettargli un veleno mortale che ne causerà la morte in pochi secondi. Subito dopo interviene un meccanismo di autodistruzione, in cui l’insetto elettronico di fatto si “distrugge” attraverso un’esplosione controllata.

Diversi paesi stanno sviluppando quest’arma segretamente – quando la velocità con cui opera l’insetto rende molto difficile rilevarla – quando tutte le sue azioni – l'”insediamento” sulla vittima, l’iniezione automatica di veleno e l’esplosione controllata durano solo pochi decimi di secondo.

Ma alcuni dei servizi segreti di alcuni paesi del mondo riescono a scoprire l’esistenza di questi sistemi nei paesi nemici, cosa che è anche tenuta in assoluta segretezza.

I servizi di sicurezza nello Stato di Israele decidono di aderire a questa “moda”, ma fanno qualcosa che è unico per Israele, che non esiste in nessun altro paese. In tutto il mondo, le strutture dove vengono prodotti questi insetti elettronici sono molto piccole – e le più grandi raggiungono al massimo pochi metri cubi per struttura – ea titolo illustrativo: nel soggiorno di una normale casa ci sono almeno diverse centinaia di tali strutture. Ma nello Stato di Israele si sta verificando una realtà diversa, e molto più scandalosa: si stanno costruendo enormi strutture in vaste aree – che, ovviamente, a causa della loro segretezza, nessuno sa cosa se ne stia davvero facendo . I cittadini di Israele restano impotenti: a causa delle vaste aree assegnate a tutti quegli impianti di produzione (che ovviamente non sono necessari: ​​è certamente possibile produrre questi insetti elettronici in aree zero e infinitamente piccole) non c’è più spazio per bisogni civili essenziali come ospedali, asili, scuole – e infatti tutta l’economia israeliana è ridotta in schiavitù a beneficio di questi segreti strutture. Ciò porta a proteste pubbliche diffuse – tuttavia, vengono represse con mano pesante usando una violenta violenza da parte della polizia.

In questa realtà, anche le proteste pubbliche si intensificano e diventano sempre più difficili e violente – e includono sempre più casi di sparatorie dal vivo da parte delle forze di sicurezza.

Di conseguenza, lo Stato d’Israele è coinvolto in una vera guerra civile che trascina dentro di sé anche tutti gli altri paesi della regione – che porta a distruzione, distruzione e sterminio su larga scala. Continuano a cooperare con il governo anche in questa fase della guerra civile – e preferire sempre il loro enorme profitto finanziario alle loro proprietà, e anche le vite di molte migliaia di persone che muoiono in questa guerra.

 

Storia numero 3 – Agenti nordcoreani:

Come sapete, nell’esercito nordcoreano c’è un’unità “militare” chiamata con attività scandalosesingolarità il piacere. Il sovrano della Corea del Nord decide dell’attività maligna degli agenti nordcoreani che opereranno nei paesi del mondo e cercheranno di contrabbandare giovani donne di diversi paesi e portarle in Corea del Nord con mezzi ingannevoli. La maggior parte di questi “agenti” opera con metodi sofisticati e non viene catturata, tuttavia le notizie su questi agenti e sui loro metodi operativi stanno iniziando a essere pubblicate sulla stampa mondiale. In un primo momento, il pubblico nei vari paesi non crede alle storie dell’orrore che vengono pubblicate – e qualsiasi media che pubblica articoli sull’argomento è automaticamente sospettato di farlo nel tentativo di ottenere valutazioni aggiuntive e nient’altro. Tuttavia, con l’aumento del numero dei casi, e agenti nordcoreani catturati in varie parti del mondo e condannati a lunghe pene detentive, e in alcuni casi anche giustiziati – e questo, mentre le storie orribili continuano a essere pubblicate, i governi del mondo sono costretti, anche a seguito delle diffuse proteste da parte delle organizzazioni femminili nei vari paesi, di ammettere l’esistenza del problema, e iniziare a lottare con esso. Allo stesso tempo, non in tutti i casi gli agenti vengono catturati e in molte regioni del mondo non riescono a prevenire i rapimenti. L’atmosfera pubblica è difficile e torbida in tutto il mondo, alla Corea del Nord vengono imposte sanzioni economiche severe e piuttosto aggressive – tuttavia a causa delle armi nucleari che nessun paese possiede,

Dopo diversi anni, due agenti nordcoreani arrivano in Israele e ad un certo punto delle loro attività vengono catturati dallo Shin Bet – e subito c’è una diffusa protesta pubblica che ne chiede l’esecuzione – come avviene in molti altri paesi. Tuttavia, ciò non accade: i due agenti sono infatti sotto processo e condannati per gravi reati di traffico di esseri umani – e ricevono una condanna all’ergastolo – tuttavia la Corte Suprema dello Stato di Israele si rifiuta di condannarli a morte. In tal modo, Israele non si sottrae alle minacce della Corea del Nord, perché se Israele non rilascia immediatamente i due detenuti, inizierà una guerra nucleare che distruggerà il mondo intero. Così facendo, lo Stato d’Israele guadagna un notevole miglioramento nella sua posizione nell’opinione pubblica internazionale.

Allo stesso tempo, il persistere del fenomeno e l’impossibilità del mondo di sradicarlo porta a una grande ansia e a una realtà insopportabile in cui le donne di tutto il mondo temono in ogni momento di essere rapite. Le organizzazioni di intelligence di tutto il mondo pubblicano una sorta di “gara” internazionale in cui vengono offerti alti premi finanziari a chiunque riesca a trovare modi creativi per debellare il fenomeno dei sequestri. Si stanno sviluppando una sorta di “concorsi” a cui partecipano personale dell’intelligence di tutto il mondo – e ogni anno si tiene una cerimonia segreta in cui vengono assegnati i premi. I vincitori firmano moduli di riservatezza con una classificazione molto alta – e questo nel bel mezzo della “guerra degli agenti” che si sta sviluppando in tutto il mondo:

 

 

Storia numero 4 – Onde cancerose:

Un piccolo gruppo di scienziati provenienti da diversi paesi del mondo sta sviluppando un trattamento innovativo che cura tutti i tipi di cancro. Il trattamento viene eseguito, nella prima fase, sull’identificazione della minuscola impronta sonora (non distinguibile dall’orecchio umano) del flusso sanguigno nel corpo del paziente – identificazione possibile anche da una distanza di migliaia di chilometri, e con dispositivi che sanno come identificare queste affermazioni sonore ignorando le onde sonore che provengono da molte altre fonti come il rumore delle automobili, il rumore di una trasmissione radiofonica o televisiva, la normale conversazione tra le persone, ecc. Dopo che il dispositivo ha riconosciuto la stampa sonora da sangue del paziente, sa, in base alle sue caratteristiche uniche, di identificare il tipo di tumore di cui è affetto il paziente, ed entro pochi secondi di “

Ma è una tecnologia segreta che non è accessibile al grande pubblico che non conosce affatto la sua esistenza. Questa tecnologia è accessibile a un numero molto limitato di leader mondiali come i miliardari ei più grandi capitalisti, il presidente degli Stati Uniti o il presidente della Russia.

Un agente del Mossad israeliano è malato terminale di cancro – e quando i medici lo informano che gli restano solo sei mesi di vita, attiva le sue abilità uniche e riesce a scoprire l’esistenza del metodo di guarigione unico – e l’uomo condivide questo con il suo medici che all’inizio non gli credono, lo trattano con disprezzo e gli diagnosticano un’anima malata e perdono il contatto con la realtà. Ma l’uomo non è dannoso per l’ambiente e non è pericoloso – quindi non lo ricoverano forzatamente in un ospedale psichiatrico – e decidono di lasciarlo a se stessi visto che ha comunque ancora molto tempo da vivere . L’uomo del Mossad che eccede il trattamento segreto è anche palesemente disprezzato dai suoi amici nella comunità dell’intelligence – e gli dicono semplicemente di “smetterla di dire sciocchezze”. L’uomo decide nel tentativo di salvargli la vita, di contattare direttamente gli sviluppatori del trattamento innovativo, e riesce, mentre commette un grave reato penale, a corromperli affinché possa ricevere da loro le cure mediche di cui ha bisogno. Le sue condizioni stanno migliorando rapidamente – cosa che viene accolta con completa sorpresa da tutte le persone che lo circondano – e questo accade contemporaneamente alla rivelazione del grave atto di corruzione avvenuto. Quando la polizia israeliana inizia a indagare sul caso, sempre più persone nel sistema iniziano a sostenere che non può trattarsi di una semplice coincidenza e che deve esserci una connessione tra i due. L’uomo del Mossad che aveva il cancro e si è ripreso dal trattamento innovativo è stato preso per molte indagini – e spinto dal significativo miglioramento della sua salute, hanno deciso di indagare su di lui sempre più intensamente – e ad un certo punto ha interrotto le indagini, portando gli investigatori ai metodi che ha utilizzato per ottenere il trattamento che ha ricevuto. Gli inquirenti sono in questa fase convinti che non vi sia motivo, in queste circostanze, di proseguire le indagini e di rilasciare immediatamente il soggetto. Allo stesso tempo decidono, per ragioni ideologiche, di rivelare l’innovativo metodo di trattamento e di farlo passare alla stampa. L’uomo del Mossad malato di cancro e guarito dall’innovativo trattamento è stato sottoposto a numerose indagini – e spinti dal notevole miglioramento delle sue condizioni di salute, hanno deciso di indagarlo in modo sempre più approfondito – e ad un certo punto è crollato in l’investigazione, guidando gli investigatori ai metodi che ha usato per ottenere il trattamento che ha ricevuto. Gli inquirenti sono in questa fase convinti che non vi sia motivo, in queste circostanze, di proseguire le indagini e di rilasciare immediatamente il soggetto. Allo stesso tempo decidono, per ragioni ideologiche, di rivelare l’innovativo metodo di trattamento e di farlo passare alla stampa. L’uomo del Mossad malato di cancro e guarito dall’innovativo trattamento è stato sottoposto a numerose indagini – e spinti dal notevole miglioramento delle sue condizioni di salute, hanno deciso di indagarlo in modo sempre più approfondito – e ad un certo punto è crollato in l’indagine, portando gli inquirenti ai metodi da lui utilizzati per ottenere le cure ricevute. Gli inquirenti sono in questa fase convinti che non vi sia motivo, in queste circostanze, di proseguire le indagini e di rilasciare immediatamente il soggetto. Allo stesso tempo decidono, per ragioni ideologiche, di rivelare l’innovativo metodo di trattamento e di farlo passare alla stampa.

All’inizio nessuno crede alla storia, ma con la presentazione di sempre più prove dell’esistenza dell’innovativa tecnologia di guarigione, la sua immagine pubblica cambia nel giro di pochi anni e riceve legittimità. Tuttavia, nonostante l’ampia legittimità pubblica, l’ex uomo del Mossad, così come i suoi investigatori, vengono arrestati e processati per una serie di accuse come ottenere qualcosa in modo fraudolento in circostanze aggravanti, violazione del dovere di riservatezza dei funzionari e altro ancora . Il pubblico chiede il rilascio degli accusati e molte manifestazioni si tengono a loro sostegno. Ma niente aiuta – e la Corte Suprema dello Stato di Israele manda gli accusati a lunghe pene detentive, ignorando completamente molte circostanze attenuanti, inclusa la necessità di rivelare la speciale tecnologia di guarigione per salvare vite umane.

Alla fine, il risultato è cupo: la tecnologia di guarigione unica non è più un segreto, ma rimane accessibile a pochissime persone a causa del suo prezzo astronomico – 80 milioni di dollari. Inoltre, le stesse persone che lo hanno fatto trapelare, l’ex agente del Mossad e i suoi interrogatori rimangono in prigione per il resto della loro vita – e la corte insiste nel seguire la legge secca qui e insiste affinché gli imputati rimangano in prigione a causa dei crimini che hanno commesso – e naturalmente le circostanze attenuanti così significative di salvare una vita non hanno alcun valore agli occhi dei giudici nello stato di Israele.

 

Storia numero 5 – La morte del Professore:

Un gruppo di ricercatori israeliani e americani sul cervello lavorano in collaborazione – in conferenze, conferenze scientifiche congiunte e persino lavorano negli ospedali in Israele e negli Stati Uniti in dipartimenti in cui curano pazienti con malattie neurologiche: Parkinson, Alzheimer, sclerosi multipla, ecc. Uno dei i ricercatori israeliani ottengono risultati scientifici senza precedenti nella sua ricerca – che suscita forti sentimenti di gelosia in un suo collega americano – e il medico israeliano non ne è affatto a conoscenza, e sebbene la gelosia del medico americano si trasformi presto in vero odio verso il suo israeliano collega, quest’ultimo non può sapere di Quindi in questa fase in cui non c’è alcun segno di questo nella realtà e le cose stanno andando, a prima vista, come al solito.

Il professore americano decide di vendicarsi del collega israeliano in modo sconvolgente: viene in Israele, presumibilmente per visitare uno dei pazienti del medico israeliano – un uomo affetto da una grave malattia neurologica – un giovane senza parenti. Il personale dell’ospedale in Israele è commosso dal cosiddetto gesto umanitario – e nessuno immagina nei dettagli l’atto che il medico americano ha pianificato. Vista la grande fiducia che ha il medico anziano, gli è concesso di stare da solo nella stessa stanza con il paziente del medico israeliano. Il medico americano approfitta della grande fiducia accordatagli ed estrae un paio di piccole forbici, che le misure di sicurezza dell’ospedale non hanno rilevato, con le quali “taglia” il tubo attraverso il quale il paziente del medico israeliano riceve l’ossigeno – che provoca la sua morte in pochi secondi. A causa del pesante carico negli ospedali in Israele, e anche per il fatto che nessuno immaginava che questa fosse la vera intenzione del medico americano, il caso viene svelato solo poche ore dopo – e il team di infermieri che scopre il L’orrore coinvolge immediatamente la polizia – che apre un’indagine solo due giorni dopo – a causa di un carico di lavoro che rende impossibile affrontare immediatamente l’incidente nonostante la sua gravità. Nella sua indagine, la polizia israeliana è giunta alla conclusione che il medico americano sia effettivamente l’autore dell’atto – tuttavia, il periodo di tempo trascorso prima che la polizia in Israele abbia iniziato ad agire è stato ben utilizzato dal medico americano che nel frattempo riesce a fuggire da Israele ea tornare nella sua casa negli Stati Uniti. E anche per il fatto che nessuno immaginava che questa fosse la vera intenzione del medico americano, il caso viene svelato solo poche ore dopo – e la squadra di infermieri che scopre l’orrore coinvolge subito la polizia – che apre un’indagine solo due giorni dopo – a causa di un carico di lavoro che rende impossibile affrontare immediatamente l’incidente nonostante la sua gravità. Nella sua indagine, la polizia israeliana è giunta alla conclusione che il medico americano sia effettivamente l’autore dell’atto – tuttavia, il periodo di tempo trascorso prima che la polizia in Israele abbia iniziato ad agire è stato ben utilizzato dal medico americano che nel frattempo riesce a fuggire da Israele ea tornare nella sua casa negli Stati Uniti. E anche per il fatto che nessuno immaginava che questa fosse la vera intenzione del medico americano, il caso viene svelato solo poche ore dopo – e la squadra di infermieri che scopre l’orrore coinvolge subito la polizia – che apre un’indagine solo due giorni dopo – a causa di un carico di lavoro che rende impossibile affrontare immediatamente l’incidente nonostante la sua gravità. Nella sua indagine, la polizia israeliana è giunta alla conclusione che il medico americano sia effettivamente l’autore dell’atto – tuttavia, il periodo di tempo trascorso prima che la polizia in Israele abbia iniziato ad agire è stato ben utilizzato dal medico americano che nel frattempo riesce a fuggire da Israele ea tornare nella sua casa negli Stati Uniti. il caso viene svelato solo poche ore dopo – e l’équipe di infermieri che scopre l’orrore coinvolge immediatamente la polizia – che apre un’indagine solo due giorni dopo – a causa di un carico di lavoro che rende impossibile affrontare subito l’incidente nonostante la sua gravità. Nella sua indagine, la polizia israeliana è giunta alla conclusione che il medico americano sia effettivamente l’autore dell’atto – tuttavia, il periodo di tempo trascorso prima che la polizia in Israele abbia iniziato ad agire è stato ben utilizzato dal medico americano che nel frattempo riesce a fuggire da Israele ea tornare nella sua casa negli Stati Uniti. il caso viene svelato solo poche ore dopo – e l’équipe di infermieri che scopre l’orrore coinvolge immediatamente la polizia – che apre un’indagine solo due giorni dopo – a causa di un carico di lavoro che rende impossibile affrontare subito l’incidente nonostante la sua gravità. Nella sua indagine, la polizia israeliana è giunta alla conclusione che il medico americano sia effettivamente l’autore dell’atto – tuttavia, il periodo di tempo trascorso prima che la polizia in Israele abbia iniziato ad agire è stato ben utilizzato dal medico americano che nel frattempo riesce a fuggire da Israele ea tornare nella sua casa negli Stati Uniti.

Le autorità dello Stato di Israele si rivolgono alle loro controparti americane e chiedono l’estradizione dell’uomo per perseguirlo in Israele per il suo atto grave. Ma le autorità negli Stati Uniti si rifiutano fermamente di estradarlo e insistono fermamente che il suo processo dovrebbe essere condotto negli Stati Uniti e non in Israele. Negli Stati Uniti è in corso un processo legale corrotto e iniquo – al termine del quale il professore viene assolto da ogni grave accusa, non perde nemmeno la licenza e continua a curare pazienti negli Stati Uniti. Durante il processo si sono sentite anche clamorose accuse antisemite sulla “giustificata vendetta” del medico americano, per così dire, sugli ebrei. I suoi colleghi in Israele sono molto arrabbiati e hanno interrotto i contatti con lui – e allo stesso tempo stanno conducendo una lotta pubblica volta a portare all’estradizione del criminale professore americano in Israele. Ma lo Stato di Israele dipende, come sappiamo, dagli aiuti americani, quindi ha le mani legate e le possibilità di agire sono molto limitate, se non del tutto.

A pochi mesi dalla chiusura del procedimento giudiziario negli Stati Uniti, la moglie del giovane professore americano trova un giorno il suo corpo nel cortile della loro casa – con gravi segni di violenza sul corpo. Lei, ovviamente, contatta immediatamente la polizia locale – ed è in corso un’indagine che arriva a un vicolo cieco e nessuno ha la più pallida idea dell’identità dell’assassino. Anche le indagini dei servizi di intelligence americani, della CIA e dell’FBI raggiungono un vicolo cieco e non riescono a trovare il minimo indizio sull’identità dell’assassino.

Molte domande restano senza risposta: quella residenza del professore era ben protetta da cancelli elettrici, un sistema di identificazione intelligente (per cui era molto difficile anche per i suoi parenti entrare in casa loro) – quindi come hanno fatto gli assassini ad arrivare in cortile, trascinare il professore c’è e lo uccidono – e altro ancora quando nessuno si è accorto dell’atto in tempo reale? Come può esistere una situazione del genere? e perché la CIA e l’FBI hanno anche aperto un’indagine o sono state coinvolte, considerando che si tratta di un procedimento penale privato e non una questione che riguarda la sicurezza nazionale di Israele o degli Stati Uniti? Sono stati i suoi ex complici israeliani quelli che hanno causato la sua morte – vista la loro grande rabbia per il suo tradimento nei loro confronti, il suo atto criminale, le dichiarazioni antisemite durante il suo successivo processo e anche a seguito del processo corrotto in cui è stato assolto? E se questo è davvero il caso, perché nessuno nello Stato di Israele sospetta di loro e non viene aperta alcuna indagine di polizia contro di loro? È possibile che la cosiddetta “indagine” della CIA e dell’FBI non sia stata una vera indagine ma una mossa a tappe? E se fosse davvero così, perché la CIA e l’FBI avevano anche solo interesse a presentare una tale falsa dichiarazione? O c’è un’altra possibilità: il paziente narcisista che il professore americano ha ucciso in realtà non era uno, e aveva connessioni di cui nessuno all’ospedale sapeva? E sono quelle persone (che nessuno sa chi siano) quelle che hanno deciso di vendicarsi del professore americano e di ucciderlo? Può esistere una situazione del genere?

 

Storia numero 6: il sistema:

In tutto il mondo si verificano improvvisamente molti decessi, di cui nessuno comprende l’origine o la causa. Dopo diversi mesi di indagini sui casi da parte di tutte le forze di polizia del mondo, riescono finalmente a scoprire che tutti i defunti sono stati effettivamente uccisi da colpi di arma da fuoco – e sono in corso indagini in cui vengono condannati coloro che sono sicuri di aver commesso tutti gli omicidi. Ma nessuno sa come spiegare come il tasso di criminalità possa essere improvvisamente aumentato così drasticamente senza alcuna spiegazione logica o ragione. Come risultato di questa situazione, sempre più prigioni sono costrette a essere costruite – e l’industria edile carceraria diventa l’industria principale dell’intera economia globale, che i ricchi del mondo iniziano a gestire.

Dopo diversi anni in cui il numero delle vittime raggiunge molti milioni, la polizia mondiale sta collaborando alle indagini sui casi in uno sforzo crescente per cercare di scoprire qual è la vera ragione del forte aumento dei tassi di criminalità – e scoprire un sorprendente la realtà nella sua stranezza: tutte le sparatorie, e nessuna esclusa, non sono state commesse da criminali in carne e ossa ma da – da un sistema di riconoscimento facciale computerizzato – che, a causa di un problema tecnico del software, ha cominciato a sparare a morte automaticamente qualsiasi persona che mettesse un sorridere sul loro viso. I ripetuti tentativi dei migliori esperti di correggere il bug nel software falliscono miseramente, finché alla fine il mondo è costretto a sopportare l’esistenza del terribile sistema che miete sempre più vittime.

In tutto il mondo si tengono workshop in cui si cerca di insegnare ai cittadini a non sorridere – e in questo modo a salvarsi la vita. Questi laboratori sono definiti come laboratori di sopravvivenza che raggiungono ovunque: i luoghi di lavoro, le scuole e anche i media li trasmettono costantemente – e qualsiasi media che osi presentare cose, su qualsiasi argomento che sia umoristico viene immediatamente chiuso per ordine delle autorità. Si crea una cupa realtà sociale in cui è vietato per legge dire o pubblicare battute o dichiarazioni ciniche – e coloro che si discostano da queste istruzioni vengono giustiziati in massa. E ci sono conseguenze in molti altri ambiti della vita:

D’altra parte, questi capitalisti rifiutano fermamente qualsiasi proposta per ridurre l’enorme numero di strutture carcerarie e rilasciare tutti i prigionieri che sono stati condannati per gli omicidi ancor prima che il mondo sapesse che questi sono stati effettuati dal sistema informatico e non da assassini che vengono dalla società umana, e anche se essi stessi vengono uccisi in massa. E per di più: anche quando è chiaro che questi capitalisti saranno le prossime vittime, non sono ancora pronti a rilasciare alcun prigioniero per timore che i loro profitti finanziari vengano danneggiati. Vengono pubblicate molte storie su capitalisti che non erano d’accordo nemmeno nei loro ultimi istanti di vita.

Questa realtà porta cambiamenti radicali anche in molti altri ambiti della vita: l’esistenza di spettacoli di poesia, proiezioni teatrali o cinematografiche nei cinema è severamente e completamente vietata. Inoltre, tutte le aziende impegnate nello sviluppo di giochi per computer o giochi creativi di qualsiasi tipo vengono immediatamente chiuse per ordine dei governi mondiali. Chiusi anche tutti i negozi che vendono libri o giocattoli per bambini. I poliziotti di stanza nelle strade applicano rigorosamente i divieti di gioia di qualsiasi tipo: chiunque violi questo divieto viene immediatamente arrestato. Come parte degli sforzi di salvataggio, c’è la necessità di impedire a tutti i costi la gioia delle persone – e tutti i media sono incaricati di trasmettere solo spettacoli dell’orrore.

Viene creata una realtà sociale caotica in cui il mondo intero è impotente di fronte al sistema mortale. L’umanità troverà ancora una via d’uscita dalla crisi o quel micidiale sistema di riconoscimento facciale causerà l’estinzione di tutta l’umanità? Ci sarà qualcuno che riuscirà a trovare il brevetto che salverà gli esseri umani dal sistema e dalla tecnologia che loro stessi hanno sviluppato?

Storia numero 7: la macchina:

Da qualche parte viene inventata una strana macchina, la cui unica azione è ferire gravemente chiunque la attraversi. Un gruppo di malati di mente trova la strana macchina, vi entra – e dopo ne esce con gravi ferite (e nessuno capisce perché, dato che questo piccolo gruppo di persone è l’unico al mondo a conoscerne l’esistenza ) riescono con le loro ultime forze a cercare aiuto e vengono ricoverati in ospedale per molti mesi con il gesso su tutto il corpo – quando dicono alle squadre mediche che li curano che si sono feriti in modo proattivo – tuttavia l’esistenza della macchina è tenuta segreta da loro – e anche dopo molte conversazioni con loro le équipe mediche non sono in grado di capire cosa abbia causato le loro gravi ferite. Durante il ricovero, il personale medico cura le persone con grande dedizione,

Alla fine, questo gruppo di persone si riprende – e nonostante tutta la sofferenza che è stata la loro sorte, tornano alla stessa macchina, e di nuovo la attraversano e vengono gravemente feriti – ma questa volta non sopravvivono alle gravi ferite e muoiono. L’assenza del gruppo si fa sentire nel loro luogo di residenza, la polizia riceve una denuncia al riguardo – e inizia a cercarli. Dopo lunghi mesi di ricerche, la polizia trova finalmente i corpi delle persone e nota anche l’esistenza di quella strana macchina che viene esaminata. La strana storia viene pubblicata – e poi si scopre anche lo strano funzionamento della macchina micidiale e si comincia a indagare nel tentativo di capire chi sia il responsabile della sua invenzione, con l’intenzione di assicurarli alla giustizia.

Ma l’indagine arriva a un vicolo cieco – e nessuno riesce a rispondere alla domanda su chi abbia inventato la strana macchina e perché sia ​​stata costruita. I punti interrogativi aumentano solo in considerazione del fatto che nessuna parte ha beneficiato della sua attività – e non è stata utilizzata per alcuno scopo se non per ledere coloro che la attraversavano. Le cose rimangono un mistero. Ci sono vittime – ma nessun colpevole che può essere assicurato alla giustizia – e poiché nessuno può capire come è stata costruita questa macchina, perché è stata costruita e chi è colpevole di costruirla, decidono di distruggerla – e il mistero su di essa rimanere irrisolto per sempre.

 

Storia numero 8 – Gli edifici:

Come sappiamo, a causa del riscaldamento globale, la stabilità di molti edifici residenziali viene minata: il ferro nello scheletro degli edifici si dilata, spaccando il cemento e ciò che tecnicamente porta al crollo dell’intero edificio. A causa del notevole peggioramento della situazione, molti edifici residenziali in tutto il mondo non sono più adatti alla vita – e popolazioni sempre più numerose sono costrette a sopportare un sensibile calo del tenore di vita – passando a vivere nel fango case o addirittura grotte – e poiché in alcuni casi anche queste soluzioni abitative non sono possibili e le grandi popolazioni sono costrette a gestire tutta la loro vita sotto il cielo.

In questa situazione, i ricchi del mondo si riuniscono segretamente e pagano ingenti somme di denaro agli studi di architettura affinché inventino per loro metodi di costruzione alternativi, attraverso i quali sarà possibile costruire case che durino nelle nuove condizioni. Gli architetti di tutto il mondo trovano finalmente una tecnologia adatta per quei capitalisti – e la nuova tecnologia, così come i collegamenti tra gli uffici degli architetti e i capitalisti sono tenuti segreti e queste informazioni non sono accessibili alle popolazioni in continua crescita che non hanno più posti in cui vivere. Sulla base della costruzione di questi edifici speciali è stato creato un intero ramo dell’economia globale.

Il grande pubblico nota che i capitalisti hanno case che durano e non crollano, tuttavia nessuno ha una spiegazione per questo fenomeno che a molti sembra molto strano. I sospetti del grande pubblico, così come la grande curiosità che accompagna questo mistero, induce il grande pubblico a indagare e cercare di capire perché quei ricchi hanno case così stabili. Alla fine la verità viene rivelata – il che provoca grande indignazione e una richiesta inequivocabile da parte di quei capitalisti che la tecnologia che consente loro di vivere in case stabili sia d’ora in poi accessibile al grande pubblico – e non solo a loro.

Tuttavia, i proprietari di capitali, nonostante le loro ripetute promesse che queste cose saranno fatte – dopotutto, in pratica ciò non accade e l’esclusiva tecnologia di costruzione rimane accessibile solo a questo gruppo ristretto della popolazione – che fa prevalere la rabbia dell’opinione pubblica e l’inizio di violenti tentativi di invasione degli speciali complessi residenziali. I capitalisti, per interesse a proteggersi, usano i loro soldi per reclutare una specie di forze di polizia private – e questo dopo che i loro appelli alla polizia o alle forze armate nei loro paesi non trovano risposta a causa della volontà dei poliziotti o dei soldati, la stragrande maggioranza dei quali anche non ha un posto dove vivere dopo che anche le loro case sono crollate, non riceve risposta. I soldati di questo tipo di eserciti privati ​​ottengono, in cambio delle loro azioni,

Ma sorprendentemente, le forze armate e di polizia regolari non sono in grado di sconfiggere gli eserciti privati ​​dei capitalisti – e queste “guerre residenziali” rimangono indecise e mietono decine di milioni di vittime. I ricchi del mondo non sono ancora pronti a scendere a compromessi e, nonostante l’esteso e terribile bagno di sangue, mantengono con tutte le loro forze il controllo della tecnologia di costruzione che consente loro una soluzione abitativa che è stata derubata da centinaia di milioni di persone in tutto il mondo.

Vediamo qualche scintilla di umanità in qualcuno di loro? Qualcuno tra i più ricchi del mondo sarà davvero disposta a rilasciare all’intero pubblico ea prezzi ragionevoli l’esclusiva tecnologia di costruzione, che potrebbe porre fine alle indecise guerre di logoramento tra i loro eserciti e gli eserciti dei vari paesi del mondo? O anche in una realtà così estrema, la linea di profitto è l’unica cosa che determina?

 

Storia numero 9 – Archeologia dal futuro:

Sono tutti presenti in classe? Bene. Nelle lezioni precedenti abbiamo parlato ampiamente degli scavi condotti nell’area del Regno di Giordania, che hanno fatto luce e ampliano notevolmente la nostra conoscenza di quanto accaduto nel Regno all’inizio del 21° secolo e nel mezzo di esso. Abbiamo anche ricevuto importanti informazioni sulla loro cultura, lingua e sulle complesse relazioni che prevalevano tra loro e il vicino Regno di Israele, sia durante il regno di Benjamin Netanyahu, sia negli anni successivi. Chi volesse approfondire l’argomento può leggere l’istruttivo e istruttivo articolo della professoressa Mashera Tukado che, come sapete, insegna da molti anni nella nostra università. Vi consiglio anche di leggere l’importante libro dello scrittore del 23° secolo Shatutu Croato intitolato “

Come accennato, la rivoluzione robotica e informatica era all’inizio – e automobili, camion, aeroplani e persino gran parte dei treni usavano conducenti umani per i loro viaggi e propulsione e non le macchine che conosciamo oggi nell’anno 2540. C’è molte prove del fatto che una varietà di altre attività come pulire case ed edifici, distribuire pacchi o posta così come le forze dell’ordine del traffico sono state svolte da esseri umani e non da macchine. Allo stesso tempo, ci sono prove contrastanti sul ruolo svolto dalle stampanti 3D – e non ci è del tutto chiaro perché o in quali circostanze siano state inventate, e anche le aree della vita in cui sono state utilizzate non sono chiare noi.

Abbiamo prove di incidenti stradali – che in questo periodo erano una fetta della popolazione mondiale – e va ricordato che il sistema che sa prevenirli completamente, che oggi conosciamo come il “sistema di intelligence delle supercar” era inventato solo negli anni ’40 dagli ingegneri automobilistici che inventarono le supercar che sono in uso fino ad oggi. Vi mostro qui le fotografie delle terribili conseguenze degli incidenti di quei giorni – e sul sito dell’università potete trovare anche i video che illustrano le modalità in cui si sono verificati.

Nell’ultima parte della nostra lezione, menzionerò gli scavi che sono in corso nel sito a sud della città di Gerusalemme, dove ci siamo imbattuti in alcuni reperti interessanti. In molte parti dell’area di scavo ci siamo imbattuti nelle iscrizioni “Kiryat Menachem”, Kiryat Moshe”, “Hostel Avivit”, “quartiere di Beit Hakarem” e la scritta “Yad Sarah Association”. Non sappiamo ancora quale sia il significato di queste iscrizioni è: erano questi grandi edifici pubblici? Nomi di comunità? Nomi di grandi organizzazioni, forse come altre grandi organizzazioni come il “Partito Likud” che sappiamo di questo periodo tra il 2010 e il 2020? Oggi abbiamo solo supposizioni – ma non siamo ancora riusciti a capire il vero significato di queste iscrizioni – che sono scritte in lettere completamente diverse dalla nuova scrittura ebraica digitale in uso fino ai giorni nostri, inventata già nel 2080.

Notiamo che il significato di alcune altre iscrizioni come “Pride Parade”, “Comitato elettorale centrale per la Knesset” e l’iscrizione “Il popolo palestinese” non ci è chiaro oggi – e non sappiamo ancora quale sia il significato di quei concetti erano in quei giorni dell’inizio del 21° secolo. Nel frattempo, si prosegue con gli scavi, un sito di scavo gestito dal docente di archeologia Shotio Crotti, con il quale è possibile consultare o fargli domande.

Quindi, fino alla prossima lezione, potrai rivedere i materiali in cui ho cercato di suscitare la tua curiosità – e ci incontreremo nella classe che si terrà la prossima settimana.

 

I. Di seguito è riportata una lettera, che sto inviando in vari luoghi:

Per:

Materia: azioni sul sito.

Gentili signore/signori.

Possiedo il sito multilingue https://disability5.comche affronta il tema delle persone con disabilità.

Il mio sito è stato costruito su un sistema di wordpress.org – e memorizzato sui server di server24.co.il

Sono interessato al servizio di fornitura di articoli al sito web – secondo argomenti scelti dal proprietario del sito web. Ad esempio (che non è rilevante per il mio blog, e viene dato solo a scopo esplicativo: quando un blog si occupa dell’industria automobilistica, allo stesso tempo il sito riceve automaticamente gli articoli per il suo blog dallo stesso sito in cui il gli articoli sono pubblicati).

Conoscete siti o sistemi su Internet che forniscono un tale servizio?

Saluti,

Asaf Binyamin,

Via Costarica 115,

Ingresso A-appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

Israele, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: A casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero ID: 029547403.

2) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il

e: asb783a@gmail.com

e: assaf197254@yahoo.co.il

e: ass.benyamini@yandex.com

e: assaf002@mail2world.com

e: assaffff@protonmail.com

e: benyamini@vk.com

3) Il mio blog include le 67 lingue:Uzbeco, ucraino, urdu, azero, italiano, indonesiano, islandese, albanese, amarico, inglese, estone, armeno, bulgaro, bosniaco, birmano, bielorusso, bengalese, basco, georgiano, tedesco, danese, olandese, ungherese, hindi, vietnamita, tagiko, turco, turkmeno, telugu, tamil, greco, yiddish, giapponese, lettone, lituano, mongolo, malese, maltese, macedone, norvegese, nepalese, swahili, singalese, cinese, sloveno, slovacco, spagnolo, serbo, ebraico, arabo, Pashto, polacco, portoghese, filippino, finlandese, persiano, ceco, francese, coreano, kazako, catalano, kirghiso, croato, rumeno, russo, svedese e tailandese.

 Sto cercando un sito Web o un sistema su Internet in grado di fornire l’aggiunta automatica di articoli in queste lingue.

4) Premetto che ho acquistato l’add-on “” ad un costo una tantum di NIS 25Enhanced media library” – e allego qui il link alla pagina web dove è possibile scaricare il software e poi caricarlo come plugin per WordPress.

 https://wordpress.org/plugins/tinymce-advanced/

Quali azioni possono essere eseguite con questo plugin? Per cosa può essere utilizzato?

J. Di seguito è riportata la mia corrispondenza con la guida dell’Ostello “Avivit”:

972-54-2604842.

Visto l’ultima volta oggi alle 17:24

Mercoledì 14 settembre 2022

I messaggi sono crittografati end-to-end. a chiunque al di fuori di questa chat, nemmeno a WhatsApp, non è possibile leggerli o ascoltarli. Fare clic per maggiori dettagli.

Ciao Vardan: domani verso le 10 del mattino dovrebbe arrivare all’appartamento un pedicure con il quale ho contattato per il trattamento (fino ad oggi, verrei di tanto in tanto all’istituto “Shol” per tali trattamenti – tuttavia, a causa dell’ulteriore peggioramento delle mie condizioni di salute, d’ora in poi dovrò invitare un pedicure a casa mia quando necessario invece di venire fisicamente all’istituto nel centro di Gerusalemme). Pertanto, in questi orari non sarà possibile avere una casa a Kor. In un raffreddore domestico sarà possibile iniziare in tarda mattinata o pomeriggio (questo è un trattamento che ho già subito molte volte – e dura circa tra 20 minuti e mezz’ora). E per informazioni generali: questo trattamento non è incluso nel paniere sanitario per gli assicurati delle casse sanitarie – fatta eccezione per i diabetici che possono ricevere le cure nell’ambito delle casse sanitarie. L’unica opzione per tutti gli altri assicurati che hanno bisogno di questo trattamento è riceverla privatamente, come faccio io oggi. Vorrei sottolineare che non conosco il tasso di sovvenzione che i diabetici hanno diritto dai fondi di assicurazione sanitaria per questo trattamento. Saluti, Asaf Binyamini-Dair dall’alloggio protetto dell’ostello “Avivit”. Vorrei sottolineare che non conosco il tasso di sovvenzione che i diabetici hanno diritto dai fondi di assicurazione sanitaria per questo trattamento. Saluti, Asaf Binyamini-Dair dall’alloggio protetto dell’ostello “Avivit”. Vorrei sottolineare che non conosco il tasso di sovvenzione che i diabetici hanno diritto dai fondi di assicurazione sanitaria per questo trattamento. Saluti, Asaf Binyamini-Dair dall’alloggio protetto dell’ostello “Avivit”.

19:45

Giovedì

Va bene, ci sistemeremo più tardi

7:02

Nel frattempo, Tana (Tana cucina etiope) è arrivato oggi al mattino – circa mezz’ora dopo la fine del trattamento. Cordiali saluti, Assaf Benyamini.

 

K. Il reumatologo dell’ospedale “Hadasa Ein Kerem” con il quale sono monitorato: Dr. Hagit Peleg.

Il suo indirizzo email: hagitp@hadassah.org.il

L. Di seguito sono riportati i 2 messaggi che ho scritto sulla pagina Facebook del mio provider Internet, Bezeq:

Asaf Benjamin

Ciao a Bezeq: cosa accadrà? Perché ci sono (di nuovo) ripetute disconnessioni da Internet, siti completamente legittimi che vengono (di nuovo) bloccati senza motivo e una navigazione molto lenta – e questo è dopo che ti ho contattato più volte con questi problemi, ogni volta che lo sei stato, quindi parlare, “prendersi cura” – E questi problemi si ripetono sempre dopo poco tempo!! Sono solo stufo!!!! Quindi non capisco: ti sto pagando per un servizio in fibra ottica, all’interno del quale dovrei ottenere un servizio Internet stabile – e quando un cliente paga per un prodotto, lo deve assolutamente ottenere!!! E senza tutti questi trucchi inutili!! Quindi qual è il tuo problema per risolverlo e risolvere il problema una volta per tutte??? Mantieni la parola e non mentire: io’ Ti sto pagando per le fibre ottiche e un servizio Internet stabile? Quindi questo è esattamente quello che dovrei ottenere – e basta!!! E smettila di essere intelligente – dovrei avere quello per cui pago – e non stai facendo un favore a nessuno – questo è quello che hai promesso!!! Asaf Benjamin.

 Piace

  

 Rispondere

  13 ore

  attivo

  Asaf Benjamin

 E sto aspettando che tu risolva il problema una volta per tutte!!! I miei numeri di telefono:

A casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

M. Di seguito alcuni link, attraverso i quali puoi trovare maggiori informazioni su di me e sulla lotta dei disabili in Israele a cui partecipo:

https://sites.google.com/view/shlilibareshet/%D7%91%D7%99%D7%AA

https://sites.google.com/view/raayonotonline/%D7%91%D7%99%D7%AA

https://www.youtube.com/channel/UCX17EMVKfwYLVJNQN9Qlzrg

https://www.youtube.com/watch?v=ABXTP51Crzs

https://www.youtube.com/watch?v=TNLEE5KIdK4

https://shavvim.co.il/2021/07/22/%d7%90%d7%a0%d7%99-%d7%9c%d7%90-%d7%90%d7%95%d7%9b %d7%9c%d7%aa-%d7%99%d7%9e%d7%99%d7%9d-%d7%a9%d7%9c%d7%9e%d7%99%d7%9d-%d7% aa%d7%9b%d7%99%d7%a8%d7%95-%d7%90%d7%aa-%d7%94%d7%a0%d7%9b%d7%99%d7%9d/

https://anchor.fm/assaf-benyamini

https://www.nitgaber.com/

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *