Vai al contenuto
Home » Mediazione linguistica.

Mediazione linguistica.

Per:

Materia: Mediazione linguistica.

Gentili signore/signori.

Partecipo dal 2007 alla lotta dei disabili nello Stato di Israele – e dal 10 luglio 2018 lo faccio come parte del movimento “nitgaber” – disabili trasparenti a cui ho aderito.

Dopo che per molti anni l’attività all’interno dello Stato di ISRAELE non è stata di alcuna utilità, ho deciso di rivolgermi a molte fonti al di fuori dello Stato di ISRAELE – e questo come ultimo passo della disperazione.

Ma c’è un altro problema: parlo ebraico e la mia conoscenza delle lingue straniere è estremamente scarsa e, a parte l’inglese a un livello medio-basso e il francese a un livello molto basso, non ho conoscenze aggiuntive in quest’area.

La mia domanda è: conoscete aziende che forniscono una mediazione linguistica o un servizio di mediazione, che potrebbero eventualmente essere utilizzate in un caso del genere?

Saluti,

assaf benyamini.

A. Di seguito la mail che ho inviato ai docenti del Dipartimento di Studi sulle Donne e di Genere dell’Università di Haifa:

A: Dipartimento di Studi sulle Donne e di Genere, Università di Haifa.

Materia: Una proposta per un tema di ricerca.

Gentili signore/signori.

Negli anni precedenti la prima guerra mondiale esisteva apparentemente un’organizzazione di donne britanniche da un lato e di donne tedesche dall’altro, un’organizzazione il cui scopo era portare la riconciliazione tra le nazioni e prevenire la guerra.

Dopo che apparentemente scoppiò la guerra nell’agosto 1914, l’attività di questa organizzazione fu completamente interrotta, le donne britanniche che ne facevano parte si unirono allo sforzo bellico del loro paese, i loro membri dell’organizzazione fino a poco tempo fa, le donne tedesche si unirono alla guerra tedesca sforzo – e per quanto si sa, questa organizzazione è scomparsa, si è sciolta e la sua attività non è mai stata rinnovata.

Dove puoi trovare la storia di questa organizzazione, e ovviamente le storie delle donne che ne facevano parte? Ci sono altri dettagli su questa organizzazione (qual era il nome dell’organizzazione, la sua attività politica e le ragioni del suo fallimento, questa organizzazione aveva collegamenti con il movimento suffragista in Inghilterra che era noto per essere attivo alla fine del XIX secolo, ecc.)?

Vorrei precisare che non sono un ricercatore e non ho niente a che fare con l’Università di Haifa – e invio questa lettera solo come proposta – e nient’altro.

Saluti,

Asaf Beniamino.

B. Di seguito la mia corrispondenza dal social network WhatsApp:

[13:04, 7.11.2022] +972 53-522-2014: Ehi, cosa sta succedendo? Non ci conosciamo, ma posso fare una domanda?

[23:06, 7.11.2022] Assaf Binyamini: Qual è la domanda?

[1:58, 8.11.2022] +972 53-522-2014: Fantastico, fantastico, sono Shahar, e la verità è che ti ho contattato perché stiamo cercando persone serie di età superiore ai 20 anni che vogliano generare un reddito aggiuntivo compreso tra 2000 e 4000 NIS al mese dal tempo libero, da un lavoro di due ore al giorno tramite cellulare (non è necessaria alcuna esperienza precedente).

Volevo chiederti se potrebbe interessarti sentire parlare della possibilità di reddito nel tuo tempo libero?

[11:23, 8.11.2022] Assaf Binyamini: Questa è la compagnia B Hip Global? O forse nella compagnia Travelor?

Se è una di queste due società, ti consiglierei anche di scappare da loro il più rapidamente possibile.

Promettono “reddito passivo” per così dire, richiedendo pagamenti per avviare il processo. Dopo aver riscosso i pagamenti anche più tardi, semplicemente scompaiono con i soldi e nessuno sarà più in grado di aiutare. Ovviamente non vedrai mai i soldi che ti hanno promesso di guadagnare.

Questi sono bugiardi, persone cattive, molto sofisticate e anche manipolatrici.

Certamente la mia conoscenza con loro (ero a una riunione di B Hip Global nel febbraio 2020 – poco prima dell’inizio dell’epidemia di corona e delle chiusure che l’hanno accompagnata). Dopo aver notato le manipolazioni che fanno approfittando della situazione delle persone più deboli della società, non ho continuato con loro – e li ho persino denunciati al Centro israeliano per le vittime di sette.

E in conclusione: poiché non cerco guai, non ho intenzione di unirmi – ed è così che lo consiglio a te oa chiunque altro.

Saluti,

Asaf Beniamino.

[11:38, 8.11.2022] Assaf Binyamini: E ti mando qui un link a un articolo che è stato trasmesso su un canale televisivo di stato (qui 11) sulla società B Hip Global

https://www.youtube.com/watch?v=VmqOIDlDR24Any

ulteriori parole non sono necessarie… Saluti, assaf benyamini.

[11:39, 8.11.2022] +972 53-522-2014: Sai che è stato modificato e definito legalmente come diritto di diffamazione

[11:39, 8.11.2022] +972 53-522-2014: ?

[11:41, 8.11.2022] +972 53-522-2014: Bel fratello, buona fortuna

[11:41, 8.11.2022] +972 53-522-2014: Gli articoli non promuovono nessuno tranne gli scrittori

[11:44, 8.11.2022] assaf benyamini: È possibile che la società B Hip Global abbia presentato una richiesta di silenzio contro il primo canale in questa faccenda – non lo so. Questo è il loro modo di continuare a minacciare e prevenire l’esposizione dei loro atti criminali. Hai soldi extra che vuoi donare a B Hip Global? Quindi non ci sono problemi: continua con loro. Ti prometto che non farai soldi con loro, solo guai e complicazioni.

La decisione è tua.

per la tua considerazione.

Saluti,

assaf benyamini.

C. Di seguito è riportato il post che ho condiviso nel gruppo Facebook “Supporto tecnico – per ogni domanda una risposta”:

assaf benyamini

autore

A: “Supporto tecnico – ogni domanda ha una risposta”.

Materia: Ispezione dell’attrezzatura.

Gentili signore/signori.

Circa sei mesi fa ho acquistato un computer portatile pcdeal.co.il.

Recentemente (scrivo queste parole il 21 ottobre 2022) il mio computer ha avuto diversi malfunzionamenti che si verificano in modo casuale: una schermata nera che appare all’improvviso, un computer che si blocca improvvisamente e tasti della tastiera che improvvisamente non rispondono.

La società da cui ho acquistato il computer (società pcdeal.co.il) si trova nella regione settentrionale di ISRAELE – e dal momento che vivo a Gerusalemme, apparentemente portando loro il computer, testando l’attrezzatura in laboratorio e quindi restituendo il attrezzatura e reinstallarla a casa mia sarà un processo molto macchinoso che richiederà molto tempo (e quindi probabilmente non sarà possibile – e anche se c’è una garanzia per tutta l’attrezzatura) – e questo perché ci sono due ulteriori difficoltà qui:

1) Non ho un’auto o una patente di guida, quindi non ho la possibilità di portare loro il computer da solo. A causa della mia disabilità fisica, del mio disagio economico e della notevole distanza geografica, non è possibile portare l’attrezzatura in azienda anche in taxi.

2) A causa della mia disabilità fisica, non sono in grado di imballare da solo l’attrezzatura a casa in un cartone prima di trasferirla al laboratorio. Esattamente per lo stesso motivo, non posso occuparmi di reinstallare il computer dopo che è tornato dal test.

Pertanto, cerco un’azienda attiva nell’area di Gerusalemme, da cui ottenere questo servizio.

Mi è perfettamente chiaro che la garanzia sul computer non sarà rilevante in tal caso – tuttavia, poiché la capacità di lavorare con un computer è una cosa essenziale di questi tempi, non posso permettermi un periodo prolungato di diverse settimane o forse anche più in cui non avrò accesso a un computer (questo è l’unico computer che ho a casa – e nella mia situazione non posso permettermi di acquistare un altro computer).

Conoscete un’azienda che opera nell’area di Gerusalemme che possa offrire tale servizio? E se sì, a quali costi? Ci tengo a precisare che molti tecnici che ho già contattato hanno purtroppo cercato di imbrogliare con ogni genere di trucchetti scandalosi: ad esempio: un tecnico che ha insistito per poter venire da me solo alla fine della sua giornata lavorativa, in un orario quando tutti i negozi erano già chiusi – e in questo modo ha effettivamente cercato di farmi un pagamento e farmi pagare il doppio del prezzo senza alcuna giustificazione. O tecnici che vogliono togliermi 250 NIS solo per l’ispezione – anche prima ancora di aver controllato qualcosa sul computer (e stiamo parlando di persone che vengono da un altro quartiere di Gerusalemme – e le spese di carburante proprio non giustificare il prezzo esorbitante che chiedono.

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso la bemolle 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

D. Di seguito è riportato un post che ho scritto sulla mia pagina Facebook:

Partecipo dal 2007 alla lotta dei disabili nello Stato di ISRAELE – e dal 10 luglio 2018 lo faccio come parte del movimento “Natagver” – disabili trasparenti a cui ho aderito.

Dopo che per molti anni l’attività all’interno dello Stato di Israele non è stata di alcuna utilità, ho deciso di rivolgermi a molte fonti al di fuori dello Stato di Israele – e questo come ultimo passo della disperazione.

Ma c’è un problema: parlo ebraico e, a causa della mia scarsa conoscenza delle lingue straniere, non posso effettuare comunicazioni bidirezionali con molti luoghi a cui invio solo file o testi tradotti.

Mi sento molto male con me stesso, non riesco proprio a esprimere la mia disperazione. Hahaha…

E. Di seguito la lettera che ho inviato alla signora Sara Netanyahu:

Asaf Benjamin< assaf197254@yahoo.co.il >

Per:

sarah.netanyahu@gmail.com

Mercoledì 9 novembre, ore 16:49

Ciao alla signora Sarah Netanyahu:

Materia: ricerca di lavoro.

Cara signora.

In questi giorni sto cercando lavoro. Di recente (scrivo queste parole domenica 18 ottobre 2020) ho letto di un progetto chiamato “Honey Badger” – nell’ambito del quale giganti della tecnologia come Google o Facebook gestiscono una società appaltatrice con sede nella città di Manila nel Filippine. Il ruolo dei dipendenti di questa società, o di altre società appaltatrici (non è noto il numero di società impegnate in questo campo) è quello di rimuovere i contenuti problematici (droga, prostituzione, pedofilia, trasmissioni di esecuzioni o attività terroristiche, ecc.) Internet. Nel 2018, Monday May Cinema Germans di nome Hans Block e Moritz Reiswick hanno prodotto un film documentario intitolato “Internet Cleaners” sul lavoro dei lavoratori in queste aziende.

La mia domanda è: conosci aziende che sono impegnate in questo campo, alle quali puoi rivolgerti per candidarti per un posto di lavoro?

Preciso che sono pienamente consapevole della natura offensiva di tale lavoro nei confronti di coloro che lo svolgono: secondo varie pubblicazioni, molte delle persone che hanno lavorato in questi lavori si sono suicidate, o in alternativa hanno sviluppato gravissime malattie mentali e fisiche come risultato di un’esposizione costante e quotidiana al contenuto difficile. Ma questo non mi scoraggia, e questo perché comunque non ho più niente da perdere nella mia vita – e da molti anni ormai non sono stato in grado di tornare nel mercato del lavoro (tutte le altre opzioni per aiutare le organizzazioni, le bacheche di lavoro o contattare molte aziende direttamente sono state esaurite – e per molti anni).

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso la bemolle 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

Numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il e: asb783a@gmail.com e: assaf197254@yahoo.co.il e: ass.benyamini@yandex.com e: assafbenyamini@hotmail.com e: assaf002@mail2world.com e: assaffff@protonmail.com e: benyamini@vk.com e: assafbenyamini@163.com

2) Riprendi – assaf benyamini:

Dati personali: assaf benyamini, tel. 029547403.

Data di nascita: 11.11.1972.

Indirizzo: 115 Costa Rica Street, Kiryat Menachem, Gerusalemme, ISRAELE.

Numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

Istruzione: 10 anni di scolarizzazione e immatricolazione parziale.

Servizio militare: esenzione per motivi medici.

Esperienza lavorativa:

1991-Lavoro presso la falegnameria “RESHET” (South Tel Aviv)

1998-2005-Lavoro presso la Biblioteca Nazionale, assistendo il team professionale di bibliotecari in un’ampia varietà di compiti.

2009-2010-Lavoro nella catena “Avgad” per lo smistamento di gioielli.

Febbraio-maggio 2019-lavoro presso la società di computer HMSOFT

Inizio febbraio 2020 – tre giorni di lavoro per la distribuzione di giornali ai passanti per strada.

volontariato:

Attivo nella sede di lotta dei disabili in ISRAELE.

Volontariato presso il Centro per lo Sfruttamento dei Diritti del Comune di Gerusalemme in aiuto di una popolazione bisognosa.

Informazioni generali: altamente motivato, capacità di articolare bene oralmente e per iscritto, capacità di improvvisare e risolvere problemi.

Conosce da tempo le organizzazioni della società civile.

Soffre di una disabilità fisica che mi impedisce di sollevare carichi pesanti e di stare in piedi a lungo.

F. Di seguito la lettera che ho inviato alla società “logicping.co.il”:

lettere tologicping.co.il”.

assaf benyamini< assaf197254@yahoo.co.il >

info@logicping.co.il

Giovedì 10 novembre alle 11:39

A: “logicping.co.il”.

Materia: Permalink.

Gentili signore/signori.

Scrivo in un blogdisability5.com – un blog che tratta il tema delle persone con disabilità, costruito sul sistema wordpress.org – e conservato sui server di servers24.co.il Ogni post del mio blog ha un link che porta a it – che è il permalink. Sto cercando un software, o un sistema su Internet attraverso il quale posso distribuire tutti i miei permalink sono distribuiti il più ampiamente possibile sulla rete. Conosci tali sistemi o software?

Saluti,

Assaf Benyamini,

115 Costa Rica St., Ingresso A – Appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero di identificazione: 029547403.

2) I permalink del blog disabled5.com: Elenco numerato:

https://docs.google.com/document/d/1hCnam0KZJESe2UwqMRQ53lex2LUVh6Fw3AAo8p65ZQs/edit?usp=sharing

o:

https://dev-list-in-the-net.pantheonsite.io/2022/10/10/Permalinks-of-post…om-list-numbered/‎

Elenco non numerato:

https://docs.google.com/document/d/1PaRj3gK31vFquacgUA61Qw0KSIqMfUOMhMgh5v4pw5w/edit?usp=sharing

o:

https://dev-list-in-the-net.pantheonsite.io/2022/10/09/Permalinks-your-Fuss…-disability5-com/‎

2) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il o: asb783a@gmail.com o: assaf197254@yahoo.co.il o: ass.benyamini@yandex.com o: assafbenyamini@hotmail.com o: assaf002@mail2world.com o: assaffff@protonmail.com o: benyamini@vk.com o: assafbenyamini@163.com

G. Di seguito il post che ho pubblicato sulla mia pagina Facebook giovedì 10 novembre 2022 alle ore 0:39:

Di seguito un messaggio che ho scritto pochi minuti fa, qui su Facebook a “Bezeq”:

assaf benyamini.

Saluti a Bezeq:

Cosa farà? Sono un tuo cliente della zona di Gerusalemme – e ancora una volta sto riscontrando problemi di navigazione che presumibilmente hai risolto qualche settimana fa: ripetute disconnessioni da Internet, siti Web che non si caricano.

Che diavolo è il problema nel risolverlo una volta per tutte?

Solo stufo!!! Il tuo servizio è semplicemente disgustoso!

Asaf Beniamino.

post scriptum. I miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Torna da me e aggiustalo già – non ho più la forza per te!!!

H. Di seguito è riportata l’e-mail che ho inviato alla commissione finanze della Knesset (il parlamento israeliano):

Lettere alla Commissione Finanze della Knesset

assaf benyamini< assaf197254@yahoo.co.il >

Per:

vksafim@knesset.gov.il

Giovedì 10 novembre alle 11:51

Al Comitato Finanziario della Knesset la pace sia con te:

Di recente ho inviato l’appello a “Clalit Mushlam” che ha respinto la mia richiesta di rimborso per materiale ortopedico essenziale.

Vi esorto a riconsiderare la politica e la legislazione in materia: le persone che vivono con un’indennità di invalidità dell’Istituto nazionale di previdenza hanno un momento molto difficile e in molti casi semplicemente non possono sopportare un’improvvisa spesa finanziaria di questo tipo.

Presumo (anche se non ho verificato, e non ho modo di verificarlo) che molti disabili siano costretti a rinunciare a questo servizio per l’impossibilità di pagare 600 shekel per le scarpe ortopediche. Penso che sia urgente modificare la legislazione e le procedure al riguardo. Questo non è un prodotto di lusso, ma un’apparecchiatura medica critica. Per tua referenza. Saluti, Asaf Binyamini.

A: Clalit Mushlam – inchieste pubbliche.

Materia: scarpe ortopediche.

Gentili signore/signori.

Di recente (scrivo queste parole giovedì 13 ottobre 2022) ho dovuto acquistare scarpe ortopediche per un importo di 600 NIS – che è un pesante onere finanziario per una persona come me che vive con un reddito molto basso – un assegno di invalidità dall’Istituto Nazionale di Previdenza.

La mia domanda a questo proposito è: ho diritto ad un rimborso?

Ti sarei grato se potessi elaborare quanto più possibile riguardo a questo.

Cordiali saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

ingresso A-appartamento 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Ho un file che include: una copia della mia carta d’identità. Conferma dell’indennità che ricevo dall’Istituto nazionale di previdenza. Fotocopia della ricevuta di acquisto delle calzature ortopediche a cura di.

2) Il mio sito web: https://disability5.com/

3) Il mio numero di identificazione: 029547403.

4) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il oppure: asb783a@gmail.com oppure: assaf197254@yahoo.co.il oppure: assafbenyamini@hotmail.com 

oppure: assaf002@mail2world.com oppure: assaffff@protonmail.com o: ass.benyamini@yandex.com o: benyamini@vk.com o: assafbenyamini@163.com

I. Ecco alcune idee a cui ho pensato:

1) Come sai, ci sono molte, molte piattaforme, siti Web e software su Internet – mentre molti di loro non hanno spiegazioni in ebraico riguardo al modo in cui funzionano, al loro scopo, alle condizioni per usarli, ecc. Naturalmente, ci sono video su YouTube dove puoi trovare spiegazioni in ebraico su vari argomenti – ci sono però piattaforme in relazione alle quali ci sono spiegazioni solo in inglese o in altre lingue straniere – e a volte ci sono persone (compreso l’autore di queste righe) che trovano molto difficile capire le spiegazioni in inglese o in altre lingue straniere, e sono effettivamente “Lost” e non riescono a capire quante piattaforme sulla rete funzionano. Certo, l’utilizzo dei servizi di traduzione automatica di Google Translate o di altri servizi di traduzione automatica non aiuta a causa dei numerosi errori nelle traduzioni. In questa situazione chi parla ebraico non troverà aiuto, e la traduzione poco chiara e piena di errori creerà solo molta più confusione e incomprensione. La sfida è creare un sistema basato sull’intelligenza artificiale, che “sapere” inserendo l’indirizzo del dominio del sito web o l’url adatto a dare automaticamente una chiara spiegazione in ebraico di come funziona la piattaforma prevista. Tale sistema deve includere al suo interno la possibilità di condivisione e la possibilità di ricevere spiegazioni aggiuntive – e questo se, per un motivo o per l’altro,

Naturalmente, dopo che tale piattaforma sarà operativa, sarà possibile suggerire ai programmatori in altre lingue di sviluppare sistemi simili per i parlanti della stessa lingua locale che non parlano fluentemente altre lingue.

2) Una rete il cui scopo è facilitare le discussioni per sollevare idee – e contraddirle o confutarle. E il significato: la discussione è condotta come segue: un utente della rete porta un’idea o un’affermazione di un tipo o dell’altro – e altri utenti che si uniscono alla discussione devono provare a dimostrare che l’idea avanzata da quell’utente non è vera – e d’altra parte, la persona che ha avanzato l’idea deve continuare a cercare di difenderla e spiegare perché è proprio vera . Una discussione che sarà sempre fatta di rivendicazioni e controdeduzioni.

3) Una rete di manifestazioni di ordinazione. Come sappiamo, ci sono attivisti sociali che cercano di promuovere varie questioni, ma per un motivo o per l’altro non sono in grado di scendere in strada e manifestare. Lo scopo di questo social network sarà quello di “unire” le questioni che quegli attivisti sociali cercheranno di promuovere e altre persone nella stessa rete il cui ruolo sarà quello di uscire e manifestare per quelle idee.

4) Una rete di contenuti censurati. Come sai, i giganti della tecnologia come Google, Facebook, Apple, Amazon, ecc. a volte bloccano diversi utenti a causa di uno o l’altro contenuto che quegli utenti caricano. L’idea è quella di creare un social network che funga da sorta di “rifugio” per tutti quegli utenti che sono stati bloccati – e ovviamente un tale network non avrà censure o restrizioni di alcun genere al caricamento dei contenuti.

5) Un social network dai contenuti strani. Significa un social network, che sarà dedicato esclusivamente al caricamento di contenuti o idee folli o deliranti. Di conseguenza, qualsiasi contenuto troppo logico o realistico verrà bloccato immediatamente. La sfida sarà, ovviamente, sviluppare un algoritmo il cui obiettivo sarà cercare di individuare quei contenuti che sono troppo intelligenti o logici per bloccarli. Gli utenti potranno presentare ricorso e se si scopre che il contenuto caricato è davvero delirante e illogico o troppo realistico, lo stesso contenuto verrà restituito al sito.

J. Di seguito è la lettera che ho inviato a vari luoghi:

Per:

Materia: provider Internet estero.

Gentili signore/signori.

Sono un cliente dell’azienda “Bezeq” della zona di Gerusalemme, e sono abbonato al servizio di una connessione Internet e di una linea telefonica.

Nell’ultimo anno (scrivo queste parole venerdì 11 novembre 2022 – poche ore prima dello Shabbat) si è ripetuto più e più volte un comportamento particolarmente oltraggioso da parte loro: anche se sono un abbonato, e pago anche il miglior dei miei soldi per il servizio in fibra ottica, la connessione Internet si disconnette ancora e ancora – Proprio così e senza motivo. Inoltre, a volte le pagine Web di siti completamente legittimi non vengono visualizzate, proprio così e senza motivo. Inoltre in molti casi la navigazione in Internet diventa molto lenta, anche senza alcun motivo o giustificazione. Ogni volta che contatto i team tecnici di Bezeq, il problema viene risolto in modo tempestivo, tuttavia si ripete sempre poco tempo dopo. Li ho implorati molte volte di risolvere tutti i problemi una volta per tutte,

La mia domanda è: è tecnicamente possibile ricevere il servizio da un provider Internet straniero (situato al di fuori del territorio dello Stato di Israele)? Oppure è perché “Bezeq” ha il monopolio dell’infrastruttura che raggiunge le case in Israele, che anche se riuscissi a connettermi a un internet provider straniero in realtà non avrebbe alcun significato e quindi un simile test non è necessario in il primo posto?

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso la bemolle 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. mobile-972-58-6784040.

fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero di identificazione: 029547403.

2) i miei indirizzi email: 029547403@walla.co.il e: asb783a@gmail.com e: assaf197254@yahoo.co.il e: ass.benyamini@yandex.com e: assaf002@mail2world.com e: assafbenyamini@hotmail.com e: assaffff@protonmail.com e: benyamini@vk.com e: assafbenyamini@163.com

3) Il mio sito web: https://disability5.com

K. Di seguito è riportata l’e-mail che ho inviato a Yad Vashem:

Le mie lettere a “Yad Vashem – l’Autorità dell’Olocausto e della Memoria Eroica”.

Yahoo/inviato

 

Asaf Benjamin< assaf197254@yahoo.co.il >

research.institute@yadvashem.org.il

Venerdì 11 novembre alle 11:35

A: “Yad Vashem – l’Autorità dell’Olocausto e della Memoria Eroica”.

Materia: Una proposta per un tema di ricerca.

Gentili signore/signori.

Alla fine della seconda guerra mondiale, ci fu una richiesta da parte dell’Unione Sovietica di deportare tutte le minoranze e popolazioni tedesche dall’Europa orientale. Si tratta, come sappiamo, di popolazioni che vivevano in vari paesi dell’Europa orientale e che vi giunsero a seguito dell’impero austro-ungarico, disintegratosi dopo la fine della prima guerra mondiale. È anche noto il ruolo di queste popolazioni nell’aiutare gli eserciti malvagi della Germania nazista e la sua occupazione nelle prime fasi della seconda guerra mondiale. Quando la richiesta arriva dalla direzione dei russi, politicamente e militarmente si trattava di una fase intermedia tra la fine della seconda guerra mondiale e l’inizio della guerra fredda e la lotta interblocco tra Stati Uniti e Unione Sovietica che sarebbe arrivata dopo. E poiché in questa fase le potenze occidentali che hanno vinto la guerra, vale a dire: gli Stati Uniti, Inghilterra e Francia, erano ancora alleate con l’Unione Sovietica, quindi per effettuare la deportazione era necessario il consenso delle potenze occidentali – che alla fine diedero il loro consenso e posero una condizione ai russi: la richiesta che la deportazione essere compiuto-E in esso furono commessi molti atti di crudeltà e orrore contro la popolazione civile. Come parte di questa deportazione – deportazione di una popolazione di 16 milioni di tedeschi in patria, ci fu un breve periodo in cui operò un campo gestito da un ebreo di nome Shlomo Morel – un campo dove venivano imprigionati prigionieri tedeschi. E qui sorgono diverse domande: dove si può trovare la storia di questo campo? E Shlomo Morel, o altri dirigenti del campo, avere una connessione con il movimento dei Vendicatori? E lo stesso Shlomo Morel aveva un legame familiare con l’inserzionista israeliano Motti Morel, che è noto per essere rimasto ucciso in un incidente stradale a Tel Aviv il 17 aprile 2018?

E in conclusione: non ho mai lavorato nell’istituto Yad Vashem, e non ho alcun coinvolgimento personale diretto con la questione.

Sto scrivendo queste parole solo come suggerimento – e niente di più.

Saluti,

assaf benyamini.

L. Di seguito è la lettera, che ho inviato in vari luoghi:

Per:

Materia: Monetizzazione automatica.

Gentili signore/signori.

Ho diversi canali su diversi social network, dove carico contenuti di volta in volta.

Sto cercando un servizio in cui posso caricare i collegamenti alle mie piattaforme e che monetizzerà tutti i miei canali automaticamente e senza la necessità del mio costante coinvolgimento per tutto il tempo.

Conosci un servizio del genere?

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso la bemolle 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

Israele, codice postale: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. mobile-972-58-6784040.

fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero di identificazione: 029547403.

2) il mio indirizzo email: 029547403@walla.co.il e: asb783a@gmail.com e: assaf197254@yahoo.co.il e: ass.benyamini@yandex.com e: assaf002@mail2world.com e: assafbenyamini@hotmail.com e: assaffff@protonmail.com e: benyamini@vk.com e: assafbenyamini@163.com

3) Il mio sito web: https://disability5.com

M. Di seguito il messaggio di posta elettronica, che sto iniziando a inviare in questi giorni (scrivo queste parole l’11 novembre 2022) in vari luoghi:

Per:

Materia: Proposta di progetto.

Gentili signore/signori.

Sono una persona che soffre di una disabilità fisica, a causa della quale trovo sempre più difficile sollevare cose che cadono accidentalmente sul pavimento (qualcosa che si sa accadere di tanto in tanto in quasi tutti gli appartamenti residenziali). Uso una struttura/aiuto chiamata “estensione della mano” – che è:

 

 

Come puoi vedere, questo dispositivo può essere efficace quando si tratta di un oggetto solido che a volte deve essere sollevato dal pavimento. Ma come sai a volte ci sono casi in cui ciò che accidentalmente cade sul pavimento è un liquido e non un solido, come ad esempio: zuppa accidentalmente rovesciata sul pavimento, olio accidentalmente versato, ecc.

Quando si tratta di persone sane, ovviamente, non c’è problema a prendere uno straccio e pulire ciò che è necessario – tuttavia, le persone come me che soffrono di una disabilità fisica che peggiora sempre di più a volte hanno difficoltà a fare il movimento avanti e indietro con la mano mentre si pulisce il pavimento con lo straccio.

Per questi motivi, ho cercato a lungo un prodotto che potessi acquistare, che includesse un meccanismo di fissaggio adeguato per l’estensore della mano di cui ho allegato qui l’immagine, e che fosse in grado di assorbire il liquido versato su il pavimento (e per i motivi che ho detto, un normale straccio non fa il lavoro in tal caso).

Preciso che non sono un infermiere, ma a causa di problemi di salute ho assolutamente bisogno di un prodotto del genere. Va ricordato che le persone nella mia situazione trascorrono la maggior parte del loro tempo da sole e senza un’altra persona che possa essere al loro fianco e aiutare in una situazione del genere (e nemmeno oggi ho bisogno di tale aiuto).

In ogni caso, e dopo numerose ricerche, che includevano anche il rinvio della domanda alMILBATTorganizzazione, alle aziende che si occupano della produzione di prodotti ergonomici (come sappiamo, ci sono pochissime aziende di questo tipo in ISRAELE, e dai test che ho fatto, mi è diventato chiaro, ad esempio, che nell’intera area di Gerusalemme ci sono sono solo una piccola impresa che si occupa di questo) e a varie catene e anche a fabbriche dove si producono materiali per la pulizia, mi è diventato chiaro che a quanto pare ad oggi non esiste un prodotto del genere.

Pertanto, la mia domanda è: saresti interessato a offrire un simile progetto di sviluppo del prodotto agli studenti che studiano il campo del design del prodotto?

La mia speranza è che se e quando ci sarà un prodotto come questo, e ci sarà anche la fattibilità economica di commercializzarlo, possa aiutare anche tante altre persone disabili o malate.

Saluti,

Assaf Benyamini,

Via Costarica 115,

Ingresso la bemolle 4,

Kiryat Menachem,

Gerusalemme,

ISRAELE, CAP: 9662592.

i miei numeri di telefono: a casa-972-2-6427757. Cellulare-972-58-6784040.

Fax-972-77-2700076.

post scriptum. 1) Il mio numero di identificazione: 029547403.

2) I miei indirizzi e-mail: 029547403@walla.co.il o: asb783a@gmail.com o: assaf197254@yahoo.co.il o: ass.benyamini@yandex.com o: assaf002@mail2world.com o: assafbenyamini@hotmail.com o: assaffff@protonmail.com o:benyamini@vk.com o: assafbenyamini@163.com 

3) Il mio sito web: https://disability5.com

N. I miei link:

1)ricette del blog di Talia Benjamini

2)sito getmunch.com

3)Articolo: Perché le truffe su Internet hanno successo-di Revital Solomon

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *